Cosa cercare quando si prepara un piano di allenamento?

Cosa cercare quando si prepara un piano di allenamentoIniziare con degli esercizi e l’attività fisica nella propria vita, è un punto molto positivo nella vita e quotidianità di tutte le persone e a tutte le età. Quando siamo più giovani e il nostro corpo è ancora in crescita, allora sicuramente ci aiuta durante uno sviluppo corretto e un organismo sano, mentre con avanzare degli anni ci permette di tenere il nostro fisico in forma senza i chili in eccesso, senza il grasso e anche senza dolori e il corpo molto più resistente, giovane, sano ed elastico.

Ma per avere dei risultati e benefici ideali, bisogna anche saper avere un piano giusto, sapere fare bene degli esercizi e fare esattamente quello di cui il nostro corpo ha bisogno.

Piano giusto

Anche per questa ragione, qualsiasi sport, palestra o attività decidete di fare, è sempre giusto farsi seguire dalle persone specialiste, dagli allenatori presenti e dalle loro schede di allenamento. Fare di testa propria non è mai stato un punto a favore se non siete degli atleti professionisti e solo seguendo dei consigli giusti potete anche ottenere dei risultati desiderati. Con un esercizio adeguato potete avere un fisico perfetto, i muscoli sempre in evidenza e allenati, fiato ottimo e il corpo e organismo sano. Ma vediamo cosa c’è da fare esattamente per poter avere il massimo dagli esercizi che decidiamo di fare:

  • Piano giusto Obiettivi – come prima cosa bisogna focalizzare bene in mente i propri obiettivi. Non tutte le persone decidono di fare sport ed esercizio per la stessa ragione. Ci sono quelli che devono perdere il peso in modo efficace, ci sono quelli che vogliono farsi dei muscoli e ci sono quelli che vogliono aumentare il proprio fiato e la potenza fisica
  • Capacità – prima di decidere il piano e come continuare con degli esercizi, bisogna anche capire le capacità e le potenzialità di ogni singola persona. A volte dipendono dallo stile di vita, dall’età e dallo stato di salute. Tutti i fattori che possono influire in maniera significativa sullo svolgimento dell’attività fisica in generale
  • Forma fisica – se il vostro corpo è già abituato a fare del movimento, qualche sport e comunque siete in forma, anche cominciare di nuovo a fare degli esercizi particolari non sarà più un problema per voi, come per le persone che magari la maggior parte della giornata trascorrono al lavoro seduti al computer e senza muoversi troppo
  • Stato del corpo – questo dipende molto anche dell’età che avete. Un corpo di una persona più anziana risulta sicuramente più usufruito e allo stesso tempo si stanca di più rispetto a un corpo di una persona giovane e piena di energia
  • Tempo a disposizione – il tempo è un fattore essenziale. Se avete solo un giorno o 4 giorni a disposizione durante la settimana per dedicare allo sport e attività fisica fa una grande differenza. Magari all’inizio va bene iniziare piano, ma poi il tempo deve essere aumentato
  • Volume – non tutte le persone hanno la possibilità e la capacità di effettuare lo stesso numero e la difficoltà degli esercizi. Ognuno di noi è fatto in modo differente e per questa ragione anche il movimento deve essere personalizzato
  • Pausa e recupero – una cosa che deve essere seguita sempre altrimenti tutti gli esercizi non hanno senso e il nostro corpo non avrà degli benefici. Il recupero è importantissimo per far ridare al nostro organismo l’ossigeno e la potenza della quale ha bisogno per poter continuare con degli esercizi
  • Progresso – con frequenza e costanza risulta normale notare anche dei progressi. Infatti, sono proprio quest’ultimi che danno molto piacere alle persone che cominciano a fare sport e che vogliono notare dei risultati

Come scegliere gli esercizi

Come già accennato in precedenza, gli esercizi che una persona deve effettuare vengono scelti in base a tantissimi altri fattori che fanno differenza. Dovete capire che tutte le persone sono fatte in maniera diversa e non bisogna mai paragonarsi con gli altri. Guardate sempre e solo a voi stessi, obiettivi, benefici e costanza e tenacia con la quale decidete di farli. Ma vediamo come dovrebbero essere scelti gli esercizi:

  • Difficoltà – la difficoltà deve essere scelta in base alle nostre capacità e poi deve essere aumentata gradualmente
  • Funzionalità – ogni esercizio deve essere fatto in maniera funzionale, corretta e in base alle nostre esigenze
  • Ripetizioni – il numero delle ripetizioni dipende dalla difficoltà dell’esercizio e dal tempo trascorso per effettuarlo
  • Capacità di effettuarli – ogni persona deve essere in grado di fare bene e finire degli esercizio
  • Sforzo per il corpo – il corpo non deve mai sforzarsi troppo, ma in maniera giusta

Come scegliere gli esercizi

Alla fine si possono distinguere tra i:

  1. Esercizi specifici o isolati – che si occupano dello sviluppo dei singoli muscoli del corpo. Di solito vengono fatti in 30 % dei lavori.
  2. Esercizi composti – che si occupano di far lavorare in contemporanea tutti i muscoli del corpo. Di solito vengono fatti in 70 % dei lavori.
SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 + 1 =