Laser terapia, un semplice trattamento per la salute e la bellezza

0
41

Laser terapia, un semplice trattamento per la salute e la bellezza

Il laser (Light Amplification n by Stimulated Emission of Radiation, ovvero amplificazione di luce da emissione stimolata di radiazione) è un macchinario (ma anche il relativo fenomeno fisico) con cui viene generato un fascio elettromagnetico luminoso a determinate frequenze. Le prime teorie si intravedono già nell’articolo di Albert Einstein del 1917 Sulla Teoria Quantistica delle Radiazioni, ma fu solamente quasi quarant’anni dopo che venne acceso e brevettato il primo macchinario laser.

Volete sapere una curiosità? Pensate che ancora oggi non si sa con certezza chi sia il padre di questa tecnologia, ma ormai si è rinunciato a darvi un patronimico: proprio intorno ai primi anni ‘60 (quando vennero depositati i primi brevetti) vennero creati molti strumenti diversi che, anche se sfruttavano tutti la tecnologia del laser, in realtà non usavano le stesse componenti. Per questo motivo oggi si pensa al laser come al frutto di un lavoro di gruppo (non di certo pacifico, visto che numerosi sono gli scontri legali, oltre che scientifici, avvenuti nel corso dei successivi trent’anni) e non l’invenzione di una sola mente.

Il laser e la medicina

Uno dei principali ambiti in cui viene frequentemente usato il laser è in ambito medico: a seconda della lunghezza d’onda, della potenza e del tempo di irradiazione questo strumento riesce ad ottenere ottimi risultati in molteplici situazioni. L’unione di questi tre elementi consente due risultati diversi, ma comunque collegati tra loro: ogni tessuto del corpo reagisce in maniera specifica al laser, per cui i trattamenti vanno a colpire esattamente il punto prescelto; l’azione terapica si esplica perché l’energia luminosa del raggio viene trasformata dalle cellule umane in energia termica, meccanica o chimica a seconda delle necessità.

Il laser e la medicinaIl laser sta dunque facendo un eccellente lavoro in ambito medico in moltissimi campi. I più frequenti sono l’oftalmologia (specialmente con la correzione dei c.d. vizi refrattivi, quali astigmatismo, miopia e ipermetropia), la medicina estetica, la dermatologia, l’oncologia e la fisioterapia (per via delle azioni antinfiammatorie e antidolorifiche sui tessuti). Grazie alle molteplici combinazioni questa macchina può intervenire in trattamenti più leggeri come la fotoepilazione, ma può essere usata anche per combattere forme tumorali allo stadio ancora iniziale. Ad oggi siamo arrivati alla quarta generazione di macchinari che sfruttano questa tecnologia e tutti gli interventi effettuati hanno in genere un bassissimo indice di rischio (generalmente intorno al 7%) con pochissime controindicazioni.

Vediamo adesso un po’ più nel dettaglio quali sono gli effetti della laserterapia (termine molto generico che si riferisce a tutte quelle terapie mediche che nei vari ambiti di applicazione usano apparecchi medicali con tecnologia laser):

  1. aumenta l’attività della cellula, che incrementa quindi il suo metabolismo;
  2. favorisce il drenaggio linfatico, di conseguenza si riduce il ristagno dei liquidi tra i tessuti, aiutando anche il microcircolo;
  3. in caso di eventi traumatici o che comunque abbiano causato una ipersensibilità nervosa, il laser ha effetto analgesico (aiuta a lenire il dolore);
  4. ha un effetto biostimolante e rigenerativo: favorisce la cicatrizzazione dei tessuti connettivi e molli, anche interni;
  5. aiuta a combattere le contratture muscolari, grazie alla trasformazione dell’energia luminosa in energia termica.

Funzionamento

FunzionamentoUna seduta di laserterapia dura in genere una ventina di minuti e consiste nell’appoggiare il macchinario direttamente sulla parte da trattare mentre il paziente è disteso su un lettino. Generalmente quest’applicazione non provoca dolore, ma solamente una leggera sensazione di calore.

Tendenzialmente sono usate due tecniche principali: una mirata, per cui il laser interviene esclusivamente sul tessuto da trattare; una cosiddetta a scansione, nella quale (come nel caso della depilazione) vengono toccate aree più estese del corpo.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Controindicazioni ed effetti collaterali

Come già anticipato, le terapie laser sono diventate molto sicure e non hanno particolari effetti collaterali (si rimanda ovviamente al consulto dal medico incaricato per le specifiche dei relativi trattamenti). In linea generale sono tre i soggetti che dovrebbero stare particolarmente attenti: le donne in gravidanza; chi soffre di epilessia; chi soffre di forme tumorali (o ne sospetta la presenza). Per il resto, a parte sintomi di lieve entità (quali rossore, prurito, edemi o piccoli ematomi) e quasi sempre passeggeri, tendenzialmente non si riscontrano altri effetti collaterali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here