Sintomi dell’infiammazione alla gola, trattamento

I sintomi del mal di gola vanno ben oltre il classico dolore. Vi è infatti la difficoltà ad ingoiare ed ovviare il gonfiore. In alcuni casi si può manifestare anche della tosse secca. Quando la situazione peggiora, il trattamento del mal di gola e della sua infezione può richiedere l’intervento di un dottore, ma in casi meno gravi puoi provare ad alleviare la situazione con rimedi casalinghi.Sintomi dell’infiammazione alla gola, trattamento

Sintomi dell’infiammazione alla gola

Prima di capire come curarla, è fondamentale imparare a distinguere una infiammazione alla gola. Alla base di questo problema c’è sempre un’infezione batterica in corso. Se qualcuno ti ha contagiato l’infezione, essa ci metterà almeno un paio di giorni di incubazione prima di manifestarsi pienamente con i suoi sintomi.

Sintomi dell’infiammazione alla golaI sintomi dell’infezione alla gola sono piuttosto comuni, e sono gli stessi che ogni ammalato prova. Si tratta quindi di tosse, naso che cola, dolore muscolare, e in alcuni casi anche una febbre molto leggera. Nei soggetti più sensibili potrebbe esserci anche della leggera congiuntivite, o del prurito agli occhi.

Ovviamente questi sintomi possono anche peggiorare man mano che l’infiammazione e l’attacco del virus si protrae. Ecco perché in alcuni casi vengono coinvolte anche tonsille ed orecchie con dolori e gonfiori.

Nel caso dovessero sopraggiungere anche dei batteri, non è raro dover avere a che fare con la febbre alta, che arriva a superare i 38 gradi, per un massimo di 40 gradi. Se supera i 40 gradi, ti consigliamo di vedere un dottore. Lo stesso vale nel caso in cui ci dovessero essere dei sintomi ben peggiori, come vomito o diarrea.

Trattamento dell’infiammazione alla gola

Quando si soffre di mal di gola ed influenza, è facile pensare che basti aspettare che l’infiammazione basti. Certo, il nostro sistema immunitario è perfettamente in grado di fronteggiare questo pericolo. Tuttavia, puoi aiutare il tuo organismo a combattere il virus in modo mirato ed efficace.

Per quanto riguarda l’uso di farmaci, troverai molte medicine da banco che si riveleranno utili e che puoi comprare ed assumere senza prescrizione medica. È il caso degli anti infiammatori, che possono aiutarti anche a sgonfiare le tonsille. Altri rimedi meno invasivi sono l’aerosol per liberare le vie respiratorie dal muco, o ì gargarismi con del sale marino per disinfettare la gola.

È possibile ricorrere ad una terapia antibiotica, ma solo se un medico decide di prescriverla. Si tratta comunque di un rimedio consigliato solo quando sopraggiunge la tosse alta, o quando dopo diversi giorni il nostro sistema immunitario non sembra essere in grado di combattere l’infiammazione.  Se stai seguendo una terapia con antibiotici, non dimenticare di assumere dei probiotici per proteggere la mucosa intestinale.

Se stai cercando dei rimedi più soft sui quali contare senza dover direttamente passare ai farmaci, esistono le cosiddette soluzioni della nonna. Si tratta di rimedi naturali, che ricorrono ad elementi ed alimenti che noi tutti abbiamo in casa.

Trattamento dell’infiammazione alla golaPer esempio, bere del te caldo sicuramente aiuta a lenire il mal di gola. Per un effetto antibiotico, puoi aggiungerci del miele puro, oppure un goccio di latte. Anche un po’ di zenzero farà al caso tuo, rendendo automaticamente migliore il sapore del tè.

Ovviamente non esistono prove scientifiche che dimostrino come queste soluzioni possano debellare l’infiammazione. Tuttavia, il loro scopo è appunto quello di lenire i sintomi e soprattutto il dolore.

Se i sintomi dell’infiammazione virale alla gola persistono dopo diversi giorni, ti consigliamo di prendere in mano la situazione e chiedere un parere medico. Nei soggetti più sensibili, quali anziani e bambini o adulti sotto stress, l’influenza può evolversi in problemi più gravi. Questo potrebbe quindi portare a disagi quali sinusite, otite, ascessi o febbre reumatica.

Se decidi di usare i farmaci per tenere sotto controllo la tua infiammazione, inoltre, è bene non esagerare. Leggi sempre il foglietto illustrativo di ogni medicinale prima di assumerlo. Se hai dei dubbi in merito, parlarne con il proprio medico è sempre una buona idea. Lui potrà inoltre consigliarti sui farmaci migliori per il tuo problema, e su quali combinare per evitare reazioni allergiche o, al contrario, che il loro effetto si annulli a vicenda. Ricorda inoltre di non metterti alla guida subito dopo aver assunto dei farmaci troppo forti.

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here